Ven12032021

Last updateGio, 31 Gen 2019 12am

box 2019 2

Back Sei qui: Home Previdenza Previdenza News ENASARCO Elezioni Enasarco. Funzioni, diritto e modalità di voto, liste elettorali.

Elezioni Enasarco. Funzioni, diritto e modalità di voto, liste elettorali.

enasarco 2

Per la prima volta nella storia di Enasarco, agenti e rappresentanti di commercio e case mandanti saranno chiamati a scegliere direttamente i nuovi organi di vertice della Fondazione.

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enasarco, sulla base del nuovo Statuto e del nuovo Regolamento elettorale, ha deliberato l'indizione della selezione per la costituzione dell'Assemblea dei delegati, che si svolgerà nel periodo che andrà da venerdì 1° aprile 2016 a giovedì 14 aprile 2016. Si dovrà votare per via telematica dalle ore 9.00 alle ore 18.00 nei giorni dal lunedì al venerdì e dalle ore 9.00 alle ore 20.00 nei giorni di sabato e domenica. Sul sito della Fondazione sono già pubblicati il nuovo Statuto, il regolamento elettorale e un link che da la possibilità di controllare ad ogni agente se è presente nell'elenco degli elettori attivi. C'era la possibilità fino al 7 ottobre di segnalare ed eventualmente ricorrere se si riteneva di avere il diritto di voto ma non si era presenti nell'elenco. Gli elenchi definitivi saranno presenti sul sito Enasarco dal 2 dicembre 2015. Le liste elettorali possono essere presentate non oltre il 16 dicembre 2015 nel rispetto delle modalità previste dall'articolo 13, comma 4 dello Statuto.

L'Assemblea dei delegati che si andrà a formare con i risultati del voto, andrà a decidere e a scegliere la futura "Governance della Fondazione" e quindi avrà le seguenti funzioni:

1) eleggere i componenti del Consiglio di Amministrazione (CdA) che sarà composto da quindici consiglieri, (10 parte agente, 5 parte preponente). Il CdA elegge al suo interno il Presidente e il Vicepresidente della Fondazione.

2) nominare tre componenti del Collegio dei Sindaci
3) disporre la revoca o la decadenza dei componenti del CdA e del Collegio dei sindaci

4) decidere sulle azioni di responsabilità verso gli Organi della Fondazione

5) deliberare su: modifiche allo Statuto, Regolamento elettorale, Regolamento delle attività istituzionali e Codice etico proposte da CdA

6) nominare i membri della Commissione elettorale

7) approvare il bilancio consuntivo, il bilancio preventivo e le eventuali variazioni proposte dal CdA

L'assemblea sarà composta da sessanta delegati: quaranta rappresentanti degli agenti, venti rappresentanti delle ditte preponenti, e durerà in carica quattro anni. I componenti dell'Assemblea dei delegati possono essere eletti nel Consiglio di Amministrazione, ma devono contestualmente rinunciare alla carica ottenuta con il voto e dovranno essere sostituiti secondo quanto previsto nel regolamento elettorale. Al fine di coordinare e controllare lo svolgimento della procedura per l'elezione dell'Assemblea dei delegati, il Consiglio di Amministrazione in carica eleggerà con votazioni distinte per agenti e preponenti la Commissione elettorale. Detta Commissione sarà composta da nove membri, sei per l'elezione dei rappresentanti degli agenti e tre per l'elezione dei rappresentanti delle ditte preponenti. 

La partecipazione alla Commissione da parte dei futuri componenti non è compatibile con qualsiasi carica all'interno della Fondazione Enasarco, con la candidatura all'Assemblea dei delegatie con la presentazione e sottoscrizione delle liste elettorali.

Saranno di competenza specifica della Commissione elettorale:

1. la decisione dei reclami per l'inclusione nell'elenco degli elettori

2. la verifica delle liste elettorali e delle candidature

3. la verifica della regolarità della procedura di voto

4. la proclamazione dei risultati elettorali

5. la decisione di ricorsi contro le operazioni elettorali

Alle prossime elezioni potranno votare per parte agenti:

  • agenti individuali e soci illimitatamente responsabili di società di persone; aventi però le caratteristiche di un mandato di agenzia aperto al 08/09/2015 e contributi versati in misura pari almeno al minimale per uno degli anni 2011, 2012, 2013;
  • per le società di capitali: il legale rappresentante potrà votare se la società aveva un mandato di agenzia aperto al 08/09/2015 e contributi versati per almeno uno degli anni 2011, 2012, 2013.

Per parte ditte preponenti: 

  • possono votare le ditte preponenti che hanno un mandato di agenzia aperto al 08/09/2015 e versamenti previdenziali per uno degli anni 2011, 2012, 2013 di contributi previdenziali pari almeno al minimale a favore di agenti persone fisiche o società di persone, oppure contributi cosidetti assistenziali per agenti persone giuridiche. Inoltre per almeno uno degli anni 2011, 2012, 2013, versamenti FIRR nella misura prevista dagli AEC sottoscritti dalle OO.SS di categoria comparativamente più rappresentative.

Il voto per le aziende preponenti in forma societaria compete al legale rappresentante della ditta che può esprimere da un minimo di un voto a un massimo di cinquanta voti, in base al numero di agenti a disposizione dell'azienda, secondo la seguente tabella:

numero agenti - voti a disposizione

da 1 a 10 - un voto per ciascun agente

da 11 a 50 - un ulteriore voto ogni 5 agenti

da 51 a 100 - un ulteriore voto ogni 10 agenti

da 101 a 500 - un ulteriore voto ogni 25 agenti

da 501 a 1.000 - un ulteriore voto ogni 50 agenti - oltre 1.001 - 50 voti

Esempi: ditta con 8 agenti = 8 voti; ditta con 62 agenti = 20 voti; ditta con 90 agenti = 22 voti; ditta con 125 agenti = 24 voti; ditta con 700 agenti = 43 voti.

Chi avendo diritto vorrà partecipare al voto, lo dovrà fare nel periodo sopra menzionato e sarà effettuato per via telematica, entrando nell'area personale del sito www.enasarco.it nella sezione "in Enasarco".

Giancarlo Blasoni