Lun05272024

Last updateGio, 31 Gen 2019 12am

box 2019 2

Back Sei qui: Home Fisco Fisco News Legge di stabilità 2015

Legge di stabilità 2015

agenzia entratre

Il DDL approvato dal Governo e che ha appena iniziato l'iter parlamentare (e quindi non è ancora definitivo e potrebbe essere soggetto a modifiche) comprende numerose novità, fra le quali:
Nuovo regime dei minimi: dal 2015 viene nuovamente modificato il regime dei contribuenti minimi, che da regime riservato alle sole nuove attività diventa il regime naturale dei soggetti con un volume d'affari fino a 40 mila euro; il massimale varia a seconda del tipo di attività e varia da 15 a 40 mila. Il reddito viene determinato forfetariamente in relazione all'ammontare dei ricavi (per gli agenti la percentuale di redditività è il 62%) e l'aliquota dell'imposta sostitutiva dell'Irpef viene elevata dal 5% al 15%. Rimangono le semplificazioni: esonero dalle registrazioni contabili, non assoggettamento a ritenuta d'acconto, non assoggettamento ad I.V.A. dei corrispettivi e conseguente indetraibilità dell'imposta in acquisto.

Il valore dei beni strumentali impiegabili sale da 15.000 a 20.000 euro e, cosa assai interessante, i contribuenti esercenti attività d'impresa pagheranno i contributi I.N.P.S. sul solo reddito effettivo, senza applicazione del minimale; detti contributi, nonostante la determinazione forfetaria del reddito, rimangono deducibili.
Per i soggetti che hanno iniziato l'attività prima del 1° gennaio 2015 rimane applicabile il precedente regime, che prevede ricavi fino a 30.000 euro e un'aliquota del 5%.
I.R.A.P.: per gli agenti di commercio dotati di un'organizzazione d'azienda e quindi ancora soggetti ad I.R.A.P., va rilevato che la promessa (e già decretata) riduzione dell'aliquota al 3,50% è stata revocata. L'aliquota quindi rimane al 3,90%.
Detrazione per immobili: vengono estese senza variazioni fino al 31/12/2015 sia la detrazione del 65% per i lavori di riqualificazione energetica, che la detrazione del 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio. E' prorogata anche la detrazione fino a € 10.000 relativa all'acquisto di mobili destinati all'arredamento degli immobili ristrutturati e ai grandi elettrodomestici rientranti in categoria A+. Da rilevare che la ritenuta che le banche devono applicare sui bonifici relativi alle suddette spese, sale dal 4% all'8% (aumento che, ovviamente, per il committente è del tutto irrilevante).
Bonus bebè: per ogni figlio nato o adottato nel periodo 01.01.2015 – 31.12.2017 è riconosciuto un assegno annuo di € 960, erogato dall'I.N.P.S., fino al compimento del 3° anno di età e purché il reddito del percettore non superi € 25.000.
Veicoli in comodato: non fa parte della legge di stabilità ma è comunque una norma di ampia portata che va segnalata, e che prevede l'obbligo di annotare sul libretto di circolazione degli autoveicoli la detenzione superiore a 30 giorni da parte di soggetti non intestatari del veicolo (es.: comodatari, locatari, eredi, ecc.). La sanzione per la mancata annotazione è di € 705,00.

Fabrizio Tagliabracci